LA CARBON FOOTPRINT DI BITCOIN: DIFFICILE DA STIMARE E DESTINATA AD AUMENTARE | Associazione Italia4Blockchain

Il dibattito sull’impatto ambientale dell’ecosistema mining di bitcoin si sta scaldando ancora una volta. Il consumo energetico della rete in costante crescita è considerato insostenibile, questo è il risultato dello studio “Life Cycle Assessment of Bitcoin Mining”. Tale studio fornisce una stima dell’impatto ambientale di bitcoin utilizzando una metodologia consolidata di valutazione del ciclo di vita. Tuttavia, arrivare ad una stima accurata del consumo di energia dell’ecosistema mining dei bitcoin è un’impresa ardua a causa di diversi fattori, tra cui la posizione esatta e le quote dei minatori, l’attrezzatura di estrazione utilizzata e l’accuratezza dei dati provenienti da varie fonti. Quali sono le prospettive? Si inizia a parlare del Green Bitcoin, determinato dal fatto che sia stato estratto utilizzando una fonte di energia rinnovabile, che potrebbe motivare i minatori a passare a fonti di energia verde. Tuttavia, va notato che questa elettricità è stagionale e la disponibilità non è la stessa per tutto l’anno. Inoltre, nel complesso i minatori, in quanto attori economici razionali, sono incentivati ad utilizzare elettricità a basso costo per massimizzare i profitti.

Leggi l’articolo completo qui.